By Plimun Web Design

Chi siamo - 2

Il Gruppo maschile dell'ASCI fedele al Metodo, per questioni legate alla sede richiesta dal Convento dove erano cambiati i sacerdoti (che non avevano mai avuto modo di fare esperienza di scautismo), si trasferisce anch'esso presso il convento dei Cappuccini ed inizia una proficua collaborazione con il Ceppo dell'AGI raggiungendo ottimi risultati.

Nel 1972, a causa di lavori presso il Convento dei Cappuccini e richiamati dalla disponibilita' del nuovo rettore del Convento S. Agostino, il Ceppo AGI e il Gruppo ASCI si ristrasferiscono nella originaria sede dove era nato il Gruppo, tranne una piccola frangia di modernisti che si trasferi' prima presso la Chiesa del Rosario (in quel momento ci furono due Gruppi ASCI il 1° e il 2°) e poi, convinti a riunirsi, confluirono anche essi presso la sede originaria.

Ma era ormai il tempo della fusione tra ASCI ed AGI che avvenne nel 1974. Anche i due Gruppi maschile e femminile di Gela si unificarono in AGESCI Gruppo Gela 1° ma con la promessa di mantenersi sempre fedeli al Metodo.

Ma la confusione di principi e di metodo, che era intervenuta a seguito dell'unificazione senza prima aver previsto una strada comune di applicazione dello Scoutismo e Guidismo unificati, fece nascere, anche a Gela, contestazioni e divisioni che portarono ad un frazionamento del Gruppo originario. Alcuni diedero vita ad un Clan misto che, dopo una periodo passato nella Chiesa del Sacro cuore, si trasferisce presso la Chiesa di S. Giacomo, al seguito dell'Assistente Don Guido Ferrigno che era diventato Parroco, e diedero vita al Gruppo AGESCI Gela 3, che si chiuse dopo alcuni anni di vita, e da questo, a seguito di un'altra frangia che si stacco', venne aperto il Gruppo AGESCI Gela 4° presso la Chiesa di S. Antonio.